Museo virtuale di Fisica - Museo Traversi
Scheda strumento
UK flag - Modifica questo strumento


Strumento Nº - Criterio di selezione Stampa scheda ufficiale

Stereoscopio semplice
Datazione1853 - 1854
Lo strumento consentiva la visione tridimensionale di un oggetto rappresentato per mezzo di due immagini (dette stereogrammi e ovviamente bidimensionali) ravvicinate e viste da posizioni leggermente diverse. Il fenomeno fu descritto in un lavoro, datato 1838, del fisico Charles Wheatstone (1802-1875), inventore di uno stereoscopio a riflessione.
Pagina del Museo Virtuale Stereoscopio semplice
CataloghiVoce
Inv. 2016 732Stereoscopio semplice          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a132Stereoscopio piú semplice
Inv. 1870189Stereoscopio piú semplice
Programmi9Uno stereoscopio
Inv. 1838745Uno stereoscopio
Sezioneottica
VetrinaJ
Stato di
conservazione
Completo
Funzionante D
Integro
Larghezza17 cm
Profondità19 cm
Altezza20 cm
Materiali ottone, legno, vetro
Fonti
Battelli A. - Cardani C., Trattato di fisica sperimentale ad uso delle università, Francesco Vallardi, Milano, 1913, Vol. 2, pag. 891, fig. 713.
Besso B., Le grandi invenzioni antiche e moderne, Fratelli Treves, Milano, 1875, Vol. 3, pag. 28, fig. 37.
Clerc A., Fisica popolare, Edoardo Sonzogno, Milano, 1885, pag. 1019, fig. 730.
Gelcich G., Ottica, Hoepli, Milano, 1895, pag. 260, fig. 109.
Giordano G., Trattato elementare di fisica sperimentale e di fisica terrestre, Stabilimento tipografico di Federico Vitale, Napoli, 1862, Vol. 2, pag. 281, fig. 249.
Milani G., Corso elementare di fisica e meteorologia, Editori della biblioteca utile, Milano, 1869, Vol. 7, pag. 217, fig. 118.
Privat Deschanel A. - Pichot, Trattato elementare di fisica, Fratelli Dumolard, Milano, 1871, pag. 732, fig. 711.
Sella G. V., Plico del fotografo. Trattato teorico-pratico di fotografia, G. B. Paravia, Torino, 1863, pag. 163, fig. 52.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.