Museo virtuale di Fisica - Museo Traversi
Scheda strumento
UK flag - Modifica questo strumento


Strumento Nº - Criterio di selezione Stampa scheda ufficiale

Tubo fosforescente
Datazionenovembre 1880
Si trattava di uno strumento per evidenziare l'elettrizzazione per strofinio del mercurio quando il metallo a bassa presisone veniva agitato all'interno del tubo che lo contiene. Il fenomeno fu osservato da Jean Picard (1620-1682) nei tubi barometrici. Johann Bernuolli (1667-1748) mostrò che questa luce era legata al moto del mercurio, da cui il nome di "fosforo mercuriale". Era iniziato un percorso di studi che porteranno ai tubi di Geissler e a quelli di Crooks.
Pagina del Museo Virtuale Tubo fosforescente
CataloghiVoce
Inv. 2016 463Tubo fosforescente          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a280Tubo fosforescente
Inv. 1870477Tubo fosforescente
Sezioneelettrostatica
VetrinaM
Stato di
conservazione
Completo
Funzionante D
Integro
Diametro2 cm
Altezza24 cm
Materiali mercurio, cartone, vetro
Fonti
Giordano G., Trattato elementare di fisica sperimentale e di fisica terrestre, Stabilimento tipografico di Federico Vitale, Napoli, 1862, Vol. 2, pag. 49, fig. 39.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.