Museo virtuale di Fisica - Museo Traversi
Scheda strumento
UK flag - Modifica questo strumento


Strumento Nº - Criterio di selezione Stampa scheda ufficiale

Elettrometro di Bohnenberger
Datazione1890
CostruttoreLisse Benech
Questo strumento, firmato "Lisser Benecke Berlin 1500", era un elettroscopio dotato di grande sensibilità, il cui funzionamento si basava sulle cosiddette pile a secco. Un simile dispositivo venne inventato nel 1815 da Johann G. F. von Bohnenberger (1765-1831), tant'è che simili strumenti circolavano all'epoca proprio col nome di elettrometri di Bohnenberger. L'involucro di vetro che racchiude le pile a secco risulta spezzato, con il risultato che i dischi non sono più ben in contatto tra loro. Manca inoltre la fogliolina d'oro che con i suoi spostamenti indicava il segno della carica e dava qualitativamente un'idea della quantità di carica traspostata dal corpo in esame.
Pagina del Museo Virtuale Elettrometro di Bohnenberger
CataloghiVoce
Inv. 2016 471Elettrometro di Bohnenberger          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a344Elettrometro di Bohnenberger
Inv. 1870584Elettrometro di Bohnenberger
Sezioneelettrostatica
VetrinaNon esposto
Stato di
conservazione
Incompleto
Non funzionante
Danneggiato
Larghezza22 cm
Profondità12 cm
Altezza29 cm
Materiali
Fonti
Clerc A., Fisica popolare, Edoardo Sonzogno, Milano, 1885, pag. 675, fig. 490.
Jamin J., Piccolo trattato di fisica, B. Pellerano, Napoli, 1880, pag. 356, fig. 291.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.