Museo virtuale di Fisica - Museo Traversi
Scheda strumento
UK flag - Modifica questo strumento


Strumento Nº - Criterio di selezione Stampa scheda ufficiale

Crepavescica in ottone
Datazione1829 - 1830
Lo strumento serviva per dimostrare alcuni effetti della pressione atmosferica. Uno di questi effetti era la rottura di una vescica (da cui il nome) ad opera della pressione atmosferica estraendo l'aria all'interno del tronco di cono per mezzo di una macchina pneumatica. La membrana (fissata sulla base maggiore), per lo squilibrio delle pressioni, si deprimeva fino a creparsi.
Pagina del Museo Virtuale Crepavescica in ottone
CataloghiVoce
Inv. 2016 242Crepavescica in ottone          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a53Crepavescica in ottone
Inv. 187066Crepavescica in ottone
Inv. 1838405Un congegno di ottone foggiato a tronco di cono per dimostrare alcuni effetti della pressione dell'aria
Inv. 1818555Un congegno di ottone foggiato a tronco di cono per dimostrare alcuni effetti della pressione dell'aria
Sezionegas
VetrinaD
Stato di
conservazione
Completo
Funzionante D
Integro
Diametro9 cm
Altezza9 cm
Materiali ottone, mastice
Fonti
Clerc A., Fisica popolare, Edoardo Sonzogno, Milano, 1885, pag. 207, fig. 147.
Drion Ch. - Fernet E., Traité de physique élémentaire, G. Masson éditeur, Paris, 1877, pag. 92, fig. 100.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1861, pag. 88, fig. 75.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1883, pag. 92, fig. 102.
Jamin J., Piccolo trattato di fisica, B. Pellerano, Napoli, 1880, pag. 108, fig. 106.
Matteucci C., Lezioni di fisica, Rocco Vannucchi, Pisa, 1847, pag. 78, Tav. 3, fig. 54.
Murani O., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei e degli istituti tecnici, Heopli, Milano, 1906, Vol. 1, pag. 287, fig. 225.
Nollet J.A., Lezioni di fisica sperimentale, Giambattista Pasquali, Venezia, 1762, Vol. 3, pag. 134, Tav. X/2, fig. 6.
Ròiti A., Elementi di fisica, Le Monnier, Firenze, 1908, Vol. 1, pag. 225, fig. 190.
sGravesande G. J., Physices elementa mathematica, experimentis confirmata, J. A. Langerak, J. et H. Verbeek, Leida, 1742, Vol. 2, pag. 607, Tav. LXVIII, fig. 2.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.