Museo virtuale di Fisica - Museo Traversi
Scheda strumento
UK flag - Modifica questo strumento


Strumento Nº - Criterio di selezione Stampa scheda ufficiale

Barometro a quadrante
Datazione1844 - 1845
CostruttoreGiacomo Longhi
Il barometro a quadrante, inventato da Robert Hooke (1635-1702) intorno al 1664, deriva da quello torricelliano (a vaschetta) per semplice ripiegamento a U asimmetrica con ramo corto aperto della canna barometrica e per aggiunta di un piccolo pesetto che, galleggiando sul mercurio, muove un indicatore ad esso collegato tramite un tratto di filo. Una opportuna scala graduata incisa su un quadrante circolare consente la lettura della pressione atmosferica. Lo strumento è firmato "Giacomo Longhi fece", il macchinista che, per volere del prof. Zantedeschi, succederà a Enrico Cobres, fratello di Francesco Cobres, come "inserviente" al gabinetto di fisica del Liceo.
Pagina del Museo Virtuale Barometro a quadrante
CataloghiVoce
Inv. 2016 301Barometro a quadrante          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a58Barometro a quadrante
Inv. 187075Barometro a quadrante
Inv. 1838597Barometro a quadrante montato in ottone
Sezionetermodinamica
VetrinaIn sala
Stato di
conservazione
Incompleto
Non funzionante
Integro
Larghezza23 cm
Profondità4 cm
Altezza102 cm
Materiali ottone, mercurio, vetro, lacca
Fonti
Besso B., Le grandi invenzioni antiche e moderne, Fratelli Treves, Milano, 1875, Vol. 1, pag. 77, fig. 59.
Bouchardat A., Physique élémentaire avec ses principales applications, Germer Baillière, Paris, 1851, pag. 49, fig. 18.
Clerc A., Fisica popolare, Edoardo Sonzogno, Milano, 1885, pag. 221, fig. 163.
Despretz C., Traité élémentaire de physique, Méquignon-Marvis, Libraire-éditeur, Paris, 1832, pag. 292, Tav. 6, fig. 167.
Drion Ch. - Fernet E., Traité de physique élémentaire, G. Masson éditeur, Paris, 1877, pag. 101, fig. 115.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1883, pag. 105, fig. 118.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1861, pag. 96, fig. 84.
Giordano G., Trattato elementare di fisica sperimentale e di fisica terrestre, Stabilimento tipografico di Federico Vitale, Napoli, 1862, Vol. 1, pag. 177, fig. 119.
Jamin J., Piccolo trattato di fisica, B. Pellerano, Napoli, 1880, pag. 86, fig. 87.
Milani G., Corso elementare di fisica e meteorologia, Editori della biblioteca utile, Milano, 1869, Vol. 3, pag. 31, fig. 17.
Murani O., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei e degli istituti tecnici, Heopli, Milano, 1906, Vol. 1, pag. 295, fig. 240.
Pinto L., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei, Cav. Antonio Moreno editore, Napoli, 1892, pag. 184, fig. 215.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.