Immagine Immagine


Fotometro di Wheatstone
Datazione1855 - 1856
Costruttore Sécretan
I fotometri erano apparati che servivano a paragonare le intensità relative di due sorgenti luminose. Questo fotometro è invenzione del fisico inglese Charles Wheatstone (1802-1875), da cui in nome dello strumento.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/fotometrowheat.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 707Fotometro di Wheatstone          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925b52Fotometro di Wheatstone - Causa richiesta scarico: fuori uso
Inv. 1870155Fotometro di Wheatstone
Programmi20Lucimetro di Wheatstone
Inv. 1838755Lucimetro di Wheatstone
Sezioneottica
VetrinaJ
Stato di
conservazione
Incompleto
Non funzionante
Danneggiato
Larghezza7.0 cm
Profondità7.0 cm
Altezza6.0 cm
Materiali ottone, ferro, legno, perla, vernice
Fonti
Clerc A., Fisica popolare, Edoardo Sonzogno, Milano, 1885, pag. 971, fig. 672.
Daguin P. A., Cours de physique élémentaire avec les applications a la météorologie , E. Privat, Toulouse, 1863, pag. 658, fig. 666.
Drion Ch. - Fernet E., Traité de physique élémentaire, G. Masson éditeur, Paris, 1877, pag. 623, fig. 570.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1861, pag. 296, fig. 245.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1883, pag. 363, fig. 365.
Giordano G., Trattato elementare di fisica sperimentale e di fisica terrestre, Stabilimento tipografico di Federico Vitale, Napoli, 1862, Vol. 2, pag. 237, fig. 215.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.