Immagine Immagine


Specchio cilindrico per anamorfosi
Datazione1828 - 1829
La deformazione delle immagini è particolarmente evidente per gli specchi cilindrici e conici. I raggi luminosi che si riflettono secondo le generatrici del cilindro seguono le leggi dello specchio piano, mentre quelli riflessi secondo una linea perpendicolare alle generatrici seguono le leggi degli specchi sferici. Il risultato è un'immagine assai deformata dell'ambiante circostante. Esistono anche delle immagini (anamorfosi) che viste direttamente non rappresentano nulla di determinato, ma che assumono forma regolare viste mediante lo specchio cilindrico. Il corredo di tali immagini (11) è andato perduto. Le anamorfosi ebbero particolare fortuna nella seconda metà del XVII secolo.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/specchio175.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 720Specchio cilindrico per anamorfosi          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a119Specchio cilindrico in acciaio
Inv. 1870175Specchio cilindrico in acciaio
Inv. 1838475Specchio cilindrico di metallo con tavole relative
Inv. 1818157Uno specchio cilindrico di metallo con n° 11 anamorfosi
Sezioneottica
VetrinaJ
Stato di
conservazione
Incompleto
Funzionante D
Integro
Diametro12 cm
Altezza31 cm
Materiali piombo, legno, carta
Fonti
Bouchardat A., Physique élémentaire avec ses principales applications, Germer Baillière, Paris, 1851, pag. 399, fig. 143.
Giordano G., Trattato elementare di fisica sperimentale e di fisica terrestre, Stabilimento tipografico di Federico Vitale, Napoli, 1862, Vol. 2, pag. 246, fig. 222.
Milani G., Corso elementare di fisica e meteorologia, Editori della biblioteca utile, Milano, 1869, Vol. 7, pag. 72, fig. 39.
Privat Deschanel A. - Pichot, Trattato elementare di fisica, Fratelli Dumolard, Milano, 1871, pag. 679, fig. 661.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.