Immagine Immagine


Macchina di induzione di Nobili-Antinori
Datazione1831 - 1832
Lo strumento fu una delle prime macchine a induzione. Fu infatti ideata a Firenze da Leopoldo Nobili (1784-1835) in collaborazione con Vincenzo Antinori (1792-1865) tra la fine del 1831 e il gennaio 1832. Merita osservare la data d'acquisto del dispositivo da parte del Liceo, testimonianza della straordinaria attenzione che all'epoca veniva posta nell'entrare in possesso nel più breve tempo possibile delle più recenti invenzioni del progresso scientifico.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/calscintillante.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 504Macchina di induzione di Nobili-Antinori          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a192Calamita scintillante
Inv. 1870283Calamita scintillante
Inv. 1838415La macchina per le scintille magneto-elettriche inventata dai sigg. Antinori e Nobili
Inv. 1818571La macchina per le scintille magneto-elettriche inventata dai sigg. Antinori e Nobili
Sezioneelettrodinamica
VetrinaM
Stato di
conservazione
Incompleto
Non funzionante
Integro
Larghezza18 cm
Profondità14 cm
Altezza15 cm
Materiali rame, ferro, legno, seta, lacca
Fonti
Zantedeschi F., Saggi dell'elettro-magnetico e magneto-elettrico, Tipografia Armena di S. Lazzaro, Venezia, 1839, pag. 151, Tav. III, fig. 37.
Zantedeschi F., Trattato di fisica elementare, Tipografia Armena S. Lazzaro, Venezia, 1843/45, Vol. 3/II, pag. 389, Tav. IV, fig. 92.
Prestiti concessi
1) 1807-2007: 200 anni del Liceo Convitto Marco Foscarini. Salone della Cassa di Risparmio di Venezia, dal 12/03/2007 al 30/03/2007, Venezia;
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.