Immagine Immagine


Galvanometro per correnti termoelettriche
Datazione1868 - 1874 (?)
CostruttoreT. Gourion
Questo galvanometro, firmato "T Gourjon, Ecole Rle Polytechnique a Paris", veniva impiegato per rilevare le cosiddette correnti termoelettriche, ovvero le correnti elettriche generate dalle pile termoelettriche, secondo un fenomeno scoperto da Seebeck. Questa precisazione circa l'impiego è un modo per esprimere la sensiiblità del dispositivo. Le correnti termoelettriche sono infatti mediamente più deboli di quelle erogate dalle pile. Infatti si preferiva realizzare galvanometri per usi specifici, di sensibilità e affidabilità migliori.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/galv290.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 511Galvanometro per correnti termoelettriche          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925b96 - Causa richiesta scarico: da cedere ad altro Istituto
Inv. 1870290Galvanometro per correnti termoelettriche
Sezioneelettrodinamica
VetrinaO
Stato di
conservazione
Completo
Funzionamento NV
Integro
Diametro13.0 cm
Altezza23.0 cm
Materiali
Fonti
Daguin P. A., Cours de physique élémentaire avec les applications a la météorologie , E. Privat, Toulouse, 1863, pag. 243, fig. 280.
Drion Ch. - Fernet E., Traité de physique élémentaire, G. Masson éditeur, Paris, 1877, pag. 469, fig. 427.
Martelli V., Apparecchi per l'insegnamento della fisica, Soc. Italiana Apparecchi scientifici, Milano, 1956, pag. 27, fig. 618/2.
Premoli P., Nuovo dizionario illustrato di elettricit&agreve; e magnetismo, Soc. Editrice Sonzogno, Milano, 1904, Vol. 1, pag. 504, fig. 721.
Tarquini A., Apparecchi di fisica, Antonio Tarquini, Roma, 1928, pag. 116, fig. 30553.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.