Immagine Immagine


Apparecchio per il moto di rotazione elettrodinamico
Datazione1843 - 1844
Lo strumento è da considerarsi l'antenato del moderno motore elettrico a corrente continua. Il nome di André-Marie Ampère (1775-1836) associato allo strumento è dovuto al fatto che lo scienziato francese studiò le azioni reciproche delle correnti elettriche, osservando attrazioni, repulsioni e anche moti di tipo rotatorio.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/motorotatorio.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 519Apparecchio per il moto di rotazione elettrodinamico          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a205Altro apparecchio per le esperienze di Ampére
Inv. 1870305Altro apparecchio per le esperienze di Ampére
Inv. 1838585Telaio di noce inverniciato con movimento di rotazione
Sezioneelettrodinamica
VetrinaM
Stato di
conservazione
Completo
Funzionante D
Integro
Larghezza12 cm
Profondità10 cm
Altezza11 cm
Materiali ottone, rame, legno, mastice, seta
Fonti
Zantedeschi F., Trattato di fisica elementare, Tipografia Armena S. Lazzaro, Venezia, 1843/45, Vol. 3/II, pag. 49, Tav. I, fig. 36.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.