Immagine Immagine


Macchina elettro-magnetica a corrente indotta
Datazione1852
Lo strumento era una "macchina elettro-magnetica" a corrente indotta di tipo Callan ovvero un dispositivo precursore dei più famosi rocchetti d'induzione di Ruhmkorff. L'apparecchio presenta una serie di indicazioni e firme all'interno di ovali in argento che ne hanno permesso la datazione. Dalla motivazione del premio (medaglia d’argento) dell'Istituto Veneto apprendiamo che la macchina possedeva "straordinaria energia per esattezza degli isolamenti e dei contatti" e che era per di più dal "prezzo assai temperato".
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/rocchetto326.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 529Macchina elettro-magnetica a corrente indotta          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a215Vecchio rocchetto d'induzione
Inv. 1870326Vecchio rocchetto d'induzione
Programmi4Macchina elettro-magnetica a corrente indotta
Inv. 1838742Macchina elettro-magnetica a corrente indotta
Sezioneelettrodinamica
VetrinaL
Stato di
conservazione
Incompleto
Non funzionante
Danneggiato
Larghezza50 cm
Profondità21 cm
Altezza29 cm
Materiali rame, argento, oro, legno, vetro, seta, vernice
Fonti
Jamin J., Piccolo trattato di fisica, B. Pellerano, Napoli, 1880, pag. 469, fig. 414.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.