Immagine Immagine


Macchina elettrica di Ramsden
DatazioneAntecedente 1818 (1816-1817)
CostruttoreFrancesco Cobres (1800-1846)
La macchina di Ramsden fu la macchina elettrica più efficiente che si potesse impiegare verso la fine del XVIII secolo e per buona parte del XIX. Questo dispositivo venne inventato intorno al 1770 da Jesse Ramsden (1735-1800). La macchina è firmata "F. Cobres, Venezia" e con buona probabilità ne rappresentò il "capo d'opera" che gli aprì le porte al posto di "macchinista" del Gabinetto di Fisica del Liceo.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/ramsden.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 460Macchina elettrica di Ramsden          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a244Macchina elettrica di Ramsden
Inv. 1870396Macchina elettrica di Ramsden
Inv. 1838265Macchina elettrica a disco di un sol pezzo del diametro di 2 piedi circa con conduttore relativo
Inv. 1818357Macchina elettrica a disco di un sol pezzo del diametro di 2 piedi circa con conduttore relativo
Sezioneelettrostatica
VetrinaIn sala
Stato di
conservazione
Completo
Non funzionante
Danneggiato
Larghezza84 cm
Profondità123 cm
Altezza180 cm
Materiali ottone, legno, vetro, cuoio
Fonti
Battelli A. - Cardani C., Trattato di fisica sperimentale ad uso delle università, Francesco Vallardi, Milano, 1925, Vol. 4, pag. 276, fig. 163.
Besso B., Le grandi invenzioni antiche e moderne, Fratelli Treves, Milano, 1875, Vol. 3, pag. 36, fig. 43.
Clerc A., Fisica popolare, Edoardo Sonzogno, Milano, 1885, pag. 685, fig. 503.
Drion Ch. - Fernet E., Traité de physique élémentaire, G. Masson éditeur, Paris, 1877, pag. 359, fig. 311.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1861, pag. 450, fig. 416.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1883, pag. 526, fig. 575.
Giordano G., Trattato elementare di fisica sperimentale e di fisica terrestre, Stabilimento tipografico di Federico Vitale, Napoli, 1862, Vol. 2, pag. 52, fig. 41.
Jamin J., Piccolo trattato di fisica, B. Pellerano, Napoli, 1880, pag. 277, fig. 217.
Joubert J., Traité Élémentaire d'electricité, G. Masson Éditeur, Paris, 1889, pag. 93, fig. 73.
Matteucci C., Lezioni di fisica, Rocco Vannucchi, Pisa, 1847, pag. 174, Tav. 1, fig. 86.
Milani G., Corso elementare di fisica e meteorologia, Editori della biblioteca utile, Milano, 1869, Vol. 5, pag. 108, fig. 51.
Murani O., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei e degli istituti tecnici, Heopli, Milano, 1906, Vol. 2, pag. 290, fig. 261.
Pinto L., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei, Cav. Antonio Moreno editore, Napoli, 1892, pag. 527, fig. 514.
Privat Deschanel A. - Pichot, Trattato elementare di fisica, Fratelli Dumolard, Milano, 1871, pag. 427, fig. 381.
Zambra B., I principj e gli esperimenti della fisica, Francesco Vallardi, Milano, 1854, Vol. 2, pag. 341, fig. 250.
Zantedeschi F., Trattato di fisica elementare, Tipografia Armena S. Lazzaro, Venezia, 1843/45, Vol. 3/I, pag. 58, Tav. I, fig. 15.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.