Immagine Immagine


Sferometro
Datazionenovembre 1880
Usato anche per la misura dei piccoli spessori, questo strumento (lo dice il nome stesso) serve per misurare il raggio di curvatura in generale delle aree sferiche e in particolare delle lenti le cui superfici (diottri) sono appunto porzioni di calotta sferica. La vite micrometrica permette una notevole sensibilità (0.002 mm) nella misura dello spostamento della punta centrale. Nota questa grandezza, tramite una semplice formula si calcola il raggio di curvatura.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/sferometro.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 770Sferometro          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a278Sferometro
Inv. 1870475Sferometro
Sezioneottica
VetrinaL
Stato di
conservazione
Completo
Funzionante
Integro
Diametro8.0 cm
Altezza8.0 cm
Materiali ottone, acciaio, vetro, lacca
Fonti
Battelli A. - Cardani C., Trattato di fisica sperimentale ad uso delle università, Francesco Vallardi, Milano, 1922, Vol. 1, pag. 232, fig. 140.
Biot G.B., Trattato elementare di fisica sperimentale, Tipografia del giornale enciclopedico, Napoli, 1818, Vol. 2, pag. 13, Tav. I, fig. 9.
Clerc A., Fisica popolare, Edoardo Sonzogno, Milano, 1885, pag. 27, fig. 15.
Daguin P. A., Cours de physique élémentaire avec les applications a la météorologie , E. Privat, Toulouse, 1863, pag. 7, fig. 5.
Despretz C., Traité élémentaire de physique, Méquignon-Marvis, Libraire-éditeur, Paris, 1832, pag. 74, Tav. 3, fig. 80.
Galileo Officine, Apparecchi per l'insegnamento della fisica, Officine Galileo, Firenze, 1929, pag. 36, fig. 5056.
Giordano G., Trattato elementare di fisica sperimentale e di fisica terrestre, Stabilimento tipografico di Federico Vitale, Napoli, 1862, Vol. 2, pag. 4, fig. 3.
Magrini R., Apparecchi per l'insegnamento della fisica, Officine Galileo, Firenze, 1940, pag. 49, fig. A123.
Milani G., Corso elementare di fisica e meteorologia, Editori della biblioteca utile, Milano, 1869, Vol. 2, pag. 152, fig. 81.
Murani O., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei e degli istituti tecnici, Heopli, Milano, 1906, Vol. 1, pag. 111, fig. 78.
Perucca E., Fisica generale e sperimentale, Unione Tipografico-Editrice Torinese, Torino, 1937, Vol. 1, pag. 33, fig. 32.
Resti E., Catalogo generale di apparecchi per l'insegnamento della fisica, Ditta Emilio Resti di Franco Brambilla, Pubblicazi, Milano, 1930, pag. 9, fig. 33.
Tarquini A., Apparecchi di fisica, Antonio Tarquini, Roma, 1928, pag. 5, fig. 21.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.