Immagine Immagine


Cannocchiale di Edelmann
DatazioneOttobre 1883
Lo strumento, anche associato al nome del fisico, ingegnere e costruttore tedesco di strumenti Max T. Edelmann (1845-1913), utilizzava il "metodo di Poggendorff soggettivo" (o "metodo subbiettivo") per misurare l'angolo con cui ruota un oggetto, nel caso specifico lo specchietto presente su certi modelli di galvanometri. In tale metodo si illuminava fortemente la scala graduata (incisa specularmente, ovvero a rovescio) e se ne osservava l'immagine riflessa dallo specchietto del galvanometro attraverso il cannocchiale, ancora perfettamente funzionante e dall'elevato ingrandimento. Il metodo è piuttosto preciso, ma alla lunga affatica l'occhio.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/cangalv.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 538Cannocchiale di Edelmann          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a303Cannocchiale per galvanometro con scala
Inv. 1870519Cannocchiale per galvanometro con scala
Sezioneelettrodinamica
VetrinaQ
Stato di
conservazione
Completo
Funzionante
Integro
Larghezza52 cm
Profondità36 cm
Altezza34 cm
Materiali
Fonti
Battelli A. - Cardani C., Trattato di fisica sperimentale ad uso delle università, Francesco Vallardi, Milano, 1922, Vol. 1, pag. 255, fig. 157.
Cazin A., Traité théorique et pratique des piles électriques, Gauthier-Villars, Paris, 1881, pag. 15, fig. 5.
Ganot A., Trattato elementare di fisica sperimentale e applicata e di meteorologia, Francesco Pagnoni, Milano, 1883, pag. 612, fig. 662.
Gelcich G., Ottica, Hoepli, Milano, 1895, pag. 417, fig. 166.
Jamin J., Piccolo trattato di fisica, B. Pellerano, Napoli, 1880, pag. 298, fig. 235.
Murani O., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei e degli istituti tecnici, Heopli, Milano, 1906, Vol. 2, pag. 374, fig. 332.
Perucca E., Fisica generale e sperimentale, Unione Tipografico-Editrice Torinese, Torino, 1937, Vol. 2, pag. 49, fig. 60.
Pinto L., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei, Cav. Antonio Moreno editore, Napoli, 1892, pag. 610, fig. 572.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.