Immagine Immagine


Lampada Davy
Datazionefebbraio 1886
Questa lampada ad olio, messa a punto verso la fine del 1815 dal chimico inglese Humphry Davy (1778-1829), è nota anche col nome di lampada di sicurezza, poiché consentiva l'illuminazione delle miniere di carbone senza il pericolo che la fiamma facesse da innesco alle miscele di gas esplosivi (Grisou) eventualmente presenti. La rete metallica, disperdendo il calore dalla fiamma, impedisce che la detonazione del grisou che si verifica al suo interno si propaghi alla massa di gas esplosivo all'esterno della lampada. Si aveva un piccolo scoppio che spegneva la lampada, avvisando conseguentemente del pericolo.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/lampdavy549.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 774Lampada Davy          Numerazione provvisoria!
Inv. 1925a320Lampada di Davy
Inv. 1870549Lampada di Davy
Sezioneottica
VetrinaF
Stato di
conservazione
Completo
Funzionamento NV
Integro
Larghezza8 cm
Profondità6 cm
Altezza29 cm
Materiali ottone, ferro, vetro, corda
Fonti
Clerc A., Fisica popolare, Edoardo Sonzogno, Milano, 1885, pag. 425, fig. 330.
Giordano G., Trattato elementare di fisica sperimentale e di fisica terrestre, Stabilimento tipografico di Federico Vitale, Napoli, 1862, Vol. 1, pag. 313, fig. 197.
Milani G., Corso elementare di fisica e meteorologia, Editori della biblioteca utile, Milano, 1869, Vol. 4, pag. 172, fig. 88.
Murani O., Trattato elementare di fisica compilato ad uso dei licei e degli istituti tecnici, Heopli, Milano, 1906, Vol. 1, pag. 466, fig. 414.
Privat Deschanel A. - Pichot, Trattato elementare di fisica, Fratelli Dumolard, Milano, 1871, pag. 342, fig. 318.
Ròiti A., Elementi di fisica, Le Monnier, Firenze, 1908, Vol. 1, pag. 310, fig. 315.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.