Immagine Immagine


Modello di scappamento ad ancora
Datazione16 giugno 1942
CostruttoreAntonio Cherubini
Lo scappamento ad ancora (inventato circa nel 1657 da Robert Hooke) è un sistema meccanico capace di trasformare il movimento oscillatorio nel moto di rotazione lento, passo passo e regolare di un ingranaggio del quale libera periodicamente i denti di una ruota opportunamente sagomati. Esso ha trovato larghissimo impiego negli orologi a pendolo e a bilanciere. Lo scappamento inoltre dà all'organo oscillante l'energia necessaria a compensare le perdite causate dall'attrito.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/scappamento.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 161Modello di scappamento ad ancora          Numerazione provvisoria!
Inv. 1870980Modello di scappamento ad ancora
Sezionemeccanica
VetrinaC
Stato di
conservazione
Completo
Funzionante D
Integro
Larghezza32.0 cm
Profondità15.0 cm
Altezza73.0 cm
Materiali
Fonti
Daguin P. A., Cours de physique élémentaire avec les applications a la météorologie , E. Privat, Toulouse, 1863, pag. 55, fig. 55.
Resti E., Catalogo generale di apparecchi per l'insegnamento della fisica, Ditta Emilio Resti di Franco Brambilla, Pubblicazi, Milano, 1930, pag. 18, fig. 72.
Tarquini A., Apparecchi di fisica, Antonio Tarquini, Roma, 1928, pag. 25, fig. 109.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.