Immagine Immagine


Spintariscopio di Crookes
Datazione7 giugno 1947
Noto anche col termine sintariscopio, si tratta di un dispositivo descritto nel 1903 dal fisico inglese W. Crookes (1832-1919) atto a rilevare l'emissione radiattiva per mezzo del fenomeno della scintillazione. Con uno schermo fluorescente ricoperto di solfuro di zinco e con sostanza radioattiva nitrato oppure bromuro di radio, dalle scintille che si vedevano entro l'oculare si poteva percepire l'emissione delle particelle alfa.
Pagina del Museo Virtuale museo.liceofoscarini.it/virtuale/spinteriscopio.phtml
CataloghiVoce
Inv. 2016 792Spintariscopio di Crookes          Numerazione provvisoria!
Inv. 1870993Spinteriscopio
Sezioneottica
VetrinaNon esposto
Stato di
conservazione
Completo
Funzionamento NV
Integro
Diametro3.0 cm
Altezza4.0 cm
Materiali
Fonti
Magrini R., Apparecchi per l'insegnamento della fisica, Officine Galileo, Firenze, 1940, pag. 344, fig. N1280.
Resti E., Catalogo generale di apparecchi per l'insegnamento della fisica, Ditta Emilio Resti di Franco Brambilla, Pubblicazi, Milano, 1930, pag. 107, fig. 520.
Le indicazioni aggiuntive che integrano le voci relative allo stato di conservazione hanno il seguente significato:
(?) = forse completo; M = manutenzione; P = parziale; R = restaurato; D = usato per la didattica; NV = non verificato; X = verifica di funzionamento impossibile.