elettromagnetismo - Elettrodinamica
Apparecchio per le correnti d'induzione
SCHEDA TECNICA
INVENTARISTATO
Apparecchio per le correnti d'induzione
Apparecchio per le correnti d'induzione
Apparecchio per le correnti d'induzione
1818Nº //
1838Nº //
P.A.Nº //
1870594
1925a349
2016550
Completo
Integro
Funzionante
Dimensioni
MATERIALI: ottone, rame, ferro, legno, cartone, seta
BIBLIOGRAFIA & PRESTITI
DATABASE
Datazione: 1891
Non esposto
Descrizione          Funzionamento: spiegazione - verifica          Testi&Curiosità


Immagine, Malfi, © D 2008
Fonti
Colson R. (1885) pag. 106, fig. 51
Galileo Officine (1929) pag. 220, fig. 51
Joubert J. (1889) pag. 283, fig. 51
Tarquini A. (1928) pag. 136, fig. 51
 

Dal punto di vista circuitale questa macchina a induzione è un trasformatore con il circuito primario alimatato a corrente continua e munito d'interruttore a settori a manovella.

Questo circuito, che andava collegato a una batteria di pile, presenta una bobina di filo isolato con la seta avvolto su un nucleo di ferro estraibile e che termina con un manico in legno. Al circuito secondario, dal filo più sottile e con un maggior numero di spire, andava collegato un galvanometro a zero centrale, il cui compito era mettere in evidenza la corrente che si induceva nel secondario, quando veniva interrotta o ripristinata tramite l'apposito interruttore la corrente continua nel primario. L'ago del galvanometro si muoveva anche quando il primario alimentato veniva inserito o estratto dal secondario.