Informazioni generali - Storia del museo virtuale
Storia del museo virtuale
Anno 2004
Precedente - Anno - Seguente

Con l'inaurazione del Museo di Fisica "Antonio Maria Traversi" (20 dicembre 2003) l'aggiornamento del museo virtuale subisce una battuta d'arresto per buona parte del 2004. E' evidente infatti che, una volta inaugurato, il Museo richiede poi un forte impegno di gestione. In particolare si segnalano le visite di scolaresche e il corso di formazione di un certo numero di studenti delle classi del liceo per svolgere il ruolo di guida. Il Museo, nella figura del suo presidente, il prof. Rocco Fiano, preside del Liceo, si è impegnato a premiare questa impegnativa attività con una borsa di studio, consegnata a ciascuno studente a fine anno scolastico.

Nel 2004 non si segnalano grandissime novità per il museo virtuale e il periodo può essere riassunto come caratterizzato dalla normale attività di manutenzione. L'aggiornamento ha coinvolto i file di gestione delle schede tecniche, la correzione di alcuni errori di battitura nei testi (sempre presenti) e l'aggiunta di qualche scheda. In definitiva si è trattato di lavoro poco visibile da parte dei navigatori, ma di fatto essenziale per mantenere vivo il sito. A quanto detto fa eccezione l'unica novità "visibile" del 2004: l'aggiunta delle icone a scomparsa quando il puntatore del mouse passa sopra il nome di uno strumento nelle pagine di sezione e dei menu a tendina per la selezione rapida degli strumenti simili.

Più impegnativo (in termini di tempo e impegno intellettuale) è stato invece il lavoro di realizzazione dei fogli di spiegazione degli strumenti all'interno del Museo e i cartelloni di richiamo alle fonti, ma questa è un'altra storia...