Termodinamica
Bollitori di Franklin
SCHEDA TECNICA
INVENTARISTATO
Bollitore di Franklin
Bollitori di Franklin
Bollitori di Franklin
1818Nº //
1838Nº //
P.A.78
1870101
1925a74
Completo
Integro
Funzionante
Dimensioni
MATERIALI: vetro, acqua
BIBLIOGRAFIA & PRESTITI
DATABASE
Datazione: 1861 - 1862
Nel Museo A. M. Traversi - Vetrina F
Descrizione          Funzionamento: spiegazione - verifica          Testi&Curiosità


Immagine, Malfi, © D 2008
Fonti
 

Lo strumento è stato concepito per dimostrare l'influenza della pressione sulla temperatura d'ebollizione di un liquido. Era un dispositivo molto semplice, ma nello stesso tempo didatticamente molto efficace. L'esemplare gemello di quello esposto è ancora oggi usato nel laboratorio di fisica.

Il liquido è acqua colorata mantenuta alla pressione di qualche millimetro di mercurio. L'esperienza comune insegna che l'acqua (pura) bolle a 100 ºC, ma questa affermazione è errata se non si specifica che ciò avviene quando la pressione è di una atmosfera (quindi, semplificando, quando si è a livello del mare). Poiché il liquido colorato è a una pressione decisamente inferiore a 760 millimetri di mercurio, anche la sua temperatura d'ebollizione è inferiore ai 100 ºC.

In particolare, era sufficiente tenere la sfera piena di liquido con il palmo della mano, per trasferire una quantità di calore sufficiente a portare l'acqua a ebollizione una volta che questa si era trasferita interamente nell'altra ampolla a opera dell'espansione volumetrica dei vapori.