magnetostatica - bussole di declinazione
Bussola per le variazioni di declinazione
SCHEDA TECNICA
INVENTARISTATO
Bussola con ago lungo poll. 8
Bussola con ago lungo poll. 8
Vecchia bussola per la misura delle variazioni della declinazione
Vecchia bussola per la misura delle variazioni della declinazione
1818344
1838488
P.A.Nº //
1870218
1925a157
Completo
Integro
Funzionamento NV
Dimensioni
MATERIALI: ottone, ferro, vetro, lacca, marmo
BIBLIOGRAFIA & PRESTITI
DATABASE
Datazione: Antecedente 1818
Costruttore: Paolo Lana
"Lana à, Turin"
Nel Museo A. M. Traversi - Vetrina M
Descrizione          Funzionamento: spiegazione - verifica          Testi&Curiosità


Immagine, Malfi, © D 2008
Fonti
Milani G. (1869) Vol. 8, pag. 128, fig. 42
 

La declinazione magnetica (Bussola di declinazione con diottra) propria di un certo luogo sulla superficie terrestre è soggetta a variazioni di diversa natura. Queste variazioni possono essere messe in evidenza per mezzo di una particolare bussola di declinazione.

Nota la declinazione magnetica locale misurata per mezzo della bussola di declinazione, lo strumento, firmato "Lana à Turin", veniva attentamente orientato secondo il meridiano astronomico e si faceva in modo che l'ago calamitato fosse in corrispondenza dello zero dalla scala graduata ad arco di cerchio (si spostava l'intera cassa per mezzo di una vite micrometrica). La posizione dell'ago si osservava per mezzo di un oculare che operava un ingrandimento tramite lenti. A intervalli temporali si effettuava una lettura. Il valore angolare diverso da zero che si leggeva andava aggiunto o sottratto al valore locale di declinazione terrestre determinato per altra via.