elettromagnetismo - Elettrodinamica
Campanello elettrico
SCHEDA TECNICA
INVENTARISTATO
Campanello elettrico
Campanello elettrico
1818Nº //
1838Nº //
P.A.Nº //
1870286
1925a194
Completo
Integro
Funzionamento NV
Dimensioni
BIBLIOGRAFIA & PRESTITI
DATABASE
Datazione: 1868 - 1874
"PP L.te SCDG Paris"
Non esposto
Descrizione          Funzionamento: spiegazione - verifica          Testi&Curiosità


Immagine, Malfi, © D 2008
Fonti
Battelli A. - Cardani C. (1925) Vol. 4, pag. 505, fig. 347
Drion Ch. - Fernet E. (1877) pag. 511, fig. 347
Ganot A. (1883) pag. 654, fig. 347
Pinto L. (1892) pag. 614, fig. 347
 

Si tratta di un classico dispositivo in ambito di elettrodinamica che sfrutta le forze magnetiche e le elettrocalamite per muovere una ancora in ferro alla cui estremità è fissato l'elemento che percuote il campanello.

Questa stessa asta è percorsa dalla corrente che circola nelle bobine, cosicché, quando essa è attirara dall'eletrrocalamita, funge da interruttore che interrompe il passaggio della corrente. L'elasticità dell'asta, la riporta indietro, richiudendo così il circuito elettrico e attivando nuovamente la forza d'attrazione sull'ancora esercitata dall'elettrocalamita nuovamente in azione.

Campanelli di questo tipo trovarono immediata applicazione per attirare l'attenzione dell'operatore prima della trasmissione di un messaggio telegrafico, e successivamente per avvertire dell'arrivo di una telefonata.