TA KIMIKA - Home elementi
Database
Etimologia del nome degli elementi

123456789101112131415161718
1
2
3
4
5
6
7
Lantanidi
Attinidi

Per effettuare un'interrogazione del database (query) selezionare l'elemento di interesse direttamente dalla tavola periodica. Per selezionare un'intera riga (periodo) o colonna (gruppo) scegliere nel menu opposto l'opzione 'tutti'; lantanidi e attinidi presentano nel menu periodo una specifica voce. Nel caso di selezioni multiple, si puó scegliere di ordinare le voci secondo il numero atomico Z (default), il simbolo chimico oppure seguendo l'ordine alfabetico per nome.


Visualizza l'etimologia degli elementi corrispondenti alle seguenti coordinate:

Periodo Gruppo ordina per



Bismuto
L'origine etimologica del nome di questo elemento è discussa. Da un lato si attribuisce la giustificazione del nome latino bisemutum (da cui il simbolo Bi) con cui era indicato questo elemento da Paracelso, nome latinizzato del medico svizzero Theophrastus Bombastus von Hohenheim (1493 - 1541). Egli lo riconduceva alla parola tedesca Wissmut, perchè estratto (gemutet) in Sassonia nella località di S. Giorgio nei prati (in den Wiesen). Tuttavia il nome dell'elemento compare già nel 1400, cioè prima della nascita di Paracelso. Altri legano l'etimo del termine bismuto alla parola tedesca Weissmuth = materia bianca. In effetti allo stato elementare il bismuto è un metallo lucente di colore bianco con sfumature rosate che permettono di distinguerlo dall'antimonio. Altri studiosi affermano che il nome di questo elemento deriva dalla parola greca psimúthion = biacca, cioè sostanza colorante bianca. Attualmente però la voce più accreditata vede l'origine del nome di questo elemento nell'alterazione della parola araba itmid, la stessa di antimonio, perché in passato il bismuto veniva scambiato per antimonio. Infatti entrambi questi elementi appartengono allo stesso gruppo di cui il bismuto manifesta sia nelle proprietà fisiche che in quelle chimiche le maggiori caratteristiche metalliche.