Informazioni generali - mostra del 1994
Mostra del 1994
Contenuti della mostra

Dal 19 maggio al 19 dicembre 1994 è stata allestita nei locali del Liceo una mostra di strumenti scientifici con il titolo Un gabinetto di Fisica dell’800 in Venezia . La maggior parte degli strumenti esposti risale al secolo scorso; i circa 150 pezzi della mostra sono stati scelti dalla ricca collezione del Gabinetto di Fisica dell’istituto ed erano conservati negli armadi del laboratorio e molti, ancora funzionanti, utilizzati per l’attività didattica.

Tra gli oggetti della mostra, di grande valore storico-scientifico, si ricordano: una serie di apparecchi in legno per lo studio del moto cicloidale e parabolico dell’Abate Miotti, alcune diottre di Roussellot, di Blondeaux e di Manfredotti, una bussola ad uso di navigazione dell'Abate Cannini (antecedenti al XIX secolo), un apparecchio di Atwood, datato 1806, di Giuseppe Stefani, un galvanometro del Nobili e numerosi strumenti costruiti dal macchinista Francesco Cobres tra i quali un grande modello di locomotiva, una macchina di Ramsden e un apparecchio per la rotazione delle correnti.

La catalogazione degli oggetti è stata fatta basandosi sui tre inventari presenti nell’istituto. Il primo, la cui redazione risale al 1818, elenca gli strumenti del laboratorio di Fisica, Chimica e Scienze Naturali e raggruppa sia i pezzi acquistati dal 1807, anno di fondazione del Liceo, sia quelli appartenuti alla soppressa Scuola alli Gesuiti, si quelli provenienti da donazioni.

Degli altri due inventari, uno copre gli anni dal 1838 al 1857, l’altro riordina gli strumenti dal 1876 ai giorni nostri.

Dal confronto dei tre cataloghi è stato possibile datare la maggior parte degli strumenti, e dare una descrizione anche ricorrendo ai testi presenti nella biblioteca dell’istituto, opere di notevoli personalità in campo scientifico, che hanno operato nel liceo nel secolo scorso. Tra questi si ricordano l'Abate Traversi e lo Zantedeschi.